english langue
lingua italiana

03/2014 | MAR 2014

Valutazione marchi - pubblicità

La valutazione dei marchi, un'attività strettamente legata all'operato dell'azienda

Negli ultimi anni si parla molto di Valutazione marchi, sia da un punto di vista strettamente operativo ( acquisizioni, vendite, licenze ), sia da un punto di vista forse più di pubblicità che le aziende si fanno nel rendere noti i valori economici dei loro marchi. Ad aiutarle in questo, ogni anno società apposite redigono le classifiche dei marchi più rappresentativi in Italia e nel mondo. Queste classifiche sono stillate in base al valore economico derivante da criteri di valutazione appositamente studiati, che però variano molto uno dall'altro. Questa differenza nello scegliere i criteri di valutazione marchi fa si che i valori di riferimento usati sono diversi e confrontando queste classifiche le posizioni non corrispondono mai una con l'altra anzi spesso sono molto diverse una dall'altra. Ma pur essendo diverse danno comunque una perfetta visione del mondo dei segni distintivi, e sulla loro capacità di...

Cessione brevetti, basta un contratto firmato

Come avviene la cessione dei brevetti? Attenzione alle regole nazionali

La titolarità di brevetti d'invenzione o per modello d'utilità può essere trasferita parzialmente o totalmente ad uno o più nuovi soggetti fisici o giuridici. La cessione brevetti ha luogo mediante un atto di cessione od un contratto e segue la normativa nazionale od internazionale a seconda del tipo di brevetto. In Italia la cessione di brevetto richiede la forma notarile. Il trasferimento di una domanda di brevetto europeo che è ancora governata dall'Ufficio Brevetti Europeo o di una domanda di brevetto Internazionale ancora nella fase internazionale non richiede un atto notarile. In questi caso la cessione brevetti si esegue sulla base di un semplice contratto firmato dal cessionario e dal cedente senza necessità di autentica di firme. Una volta che il brevetto europeo è stato rilasciato e quindi passa sotto il...

Tutela del marchio: identificazione degli illeciti

Tutela del marchio nel vasto territorio di sorveglianza del web

La sempre maggiore diffusione dei servizi di e-commerce, mediante siti di vendita via web ha incrementato in modo notevole sia il numero di azioni di contraffazione, sia le tipologie delle azioni di contraffazione ed uso scorretto del marchio. Questo allargamento quantitativo e qualitativo ha spinto a forme di tutela che vengono denominate tutela del brand e che si concretizzano in sistemi software di data mining e crawling della rete per identificare usi illeciti del brand e della sua codifica, cioè il marchio. Si rende così automatico ed estremamente efficace il primo passo della tutela...

La protezione delle invenzioni dopo un'attenta analisi

Protezione delle invenzioni: tutelare quell'appeal aggiuntivo

Cresce sempre di più la consapevolezza che l'innovazione è uno strumento competitivo dell'azienda a qualsiasi campo essa si riferisca: tecnico, gestionale, commerciale, amministrativo. Lo spostamento delle pure attività produttive di massa nei paesi asiatici od a basso costo di manodopera ed il fatto che le attività ad alto valore tecnologico aggiunto siano le sole ad essere trattenute nel mondo occidentale, sta trasformando le aziende europee in...

I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano "prodotto editoriale".