english langue
lingua italiana

12/2014 | DIC 2014

Corte di Giustizia Europea, brevetti e biotecnologie

Brevettabilità di una tecnologia di produzione di cellule staminali

Con sentenza del 18/ dicembre 2014 (C-364/13) la Corte di Giustizia Europea ha stabilito che: “Un organismo non in grado di svilupparsi in essere umano non costituisce un embrione umano ai sensi della direttiva sulla protezione giuridica delle invenzioni biotecnologiche. Pertanto, le utilizzazioni di un organismo del genere a fini industriali o commerciali possono essere, in linea di principio, oggetto di brevetto.” Di conseguenza, “spetta al giudice del rinvio verificare se, alla luce delle conoscenze sufficientemente comprovate e convalidate dalla scienza medica internazionale partenoti umani, come quelli oggetto delle domande di registrazione nel procedimento principale, abbiano o meno la capacità intrinseca di...

Brevetti negli Stati Uniti

Cosa è brevettabile secondo la legge degli Stati Uniti?

Recentemente è stata emessa una sentenza che probabilmente rivoluzionerà la valutazione dell’Ufficio Brevetti e Marchi Americano (USPTO) su cosa può essere oggetto di una domanda di brevetto. In particolare la sentenza riguarda la valutazione circa la brevettabilità del software. Per saperne di più: http://www.uspto.gov/patents/announce/interim_alice_guidance.jsp

Proprietà industriale e business plan

La proprietà intellettuale e la redazione di un business plan: nuova pubblicazione della Commissione UE

L’European IPR Helpdesk, il servizio di informazione sulla proprietà intellettuale della Commissione Europea, ha pubblicato un scheda informativa che illustra l'importanza della proprietà intellettuale durante la redazione di un business plan aziendale.   Come è noto lo scopo del business plan è quello di descrivere non solo la logica di business che sta dietro a un piano di commercializzazione, ma anche i beni e le risorse che contribuiranno al suo successo.   In questo senso, suggerisce dunque la scheda, la definizione di una solida politica di protezione, attuata mediante gli...

Horizon 2020

Programma Horizon 2020: nuovi bandi a favore di grandi progetti di ricerca e sviluppo nei settori ICT e della cd. industria sostenibile

Il Ministero dello sviluppo economico, con decreto ministeriale 10 ottobre 2014, pubblicato nella G.U. n. 282 del 4 dicembre 2014, ha destinato risorse a valere sul "Fondo per la crescita sostenibile", complessivamente pari a 400 milioni di euro, per la copertura finanziaria di due ulteriori interventi per la promozione di progetti di ricerca e sviluppo di rilevanza strategica per il sistema produttivo, concernenti grandi progetti, rispettivamente, nel settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione elettroniche (ICT) connesse alle finalità dell'Agenda digitale italiana e nel settore della cd. "industria sostenibile". Con due successivi decreti del 15 ottobre 2014, - il primo “Intervento del Fondo per la crescita sostenibile in favore di grandi progetti di ricerca e sviluppo nel settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione...

Bando Smart & Start agevolazioni alle start-up innovative: domande a partire da febbraio 2015

AGEVOLAZIONI PER START-UP INNOVATIVE

Il bando Smart & Start prevede un finanziamento senza interessi per le start-up innovative fino all’80% per cento dei costi ammissibili. Dal 16 febbraio 2015 sarà possibile richiedere le agevolazioni per start-up innovative previste dal DMSE 24 settembre 2014 noto anche come bando Smart & Start, che prevede l’istituzione di un regime di aiuto per sostenere la nascita e lo sviluppo di start-up innovative. Una nuova circolare esplicativa del bando definisce soggetti beneficiari, spese ammissibili e modalità di presentazione delle domande.

I principali uffici Brevetti

L’importanza dei brevetti è confermata

I paesi in cui si deposita il maggior numero di brevetti sono in base a un sondaggio del 2013 sono: l'ufficio europeo dei brevetti (EPO), l'ufficio brevetti giapponese (JPO), l'ufficio coreano della proprietà intellettuale (KIPO), quello cinese (SIPO) e l'ufficio marchi e brevetti degli Stati Uniti (USPTO). Da tale relazione si denota l’aumento dei titoli...

Il diritto d'autore e le Opere Orfane

Una nuova normativa per le opere con autore non individuato o rintracciabile

Ai sensi della Direttiva Europea 28 del 2012 sono considerate “orfane” le opere pubblicate quali libri, riviste, quotidiani, rotocalchi, opere cinematografiche o audiovisive e fonogrammi, create da un autore non individuato o comunque non rintracciabile, e che siano presenti in biblioteche, istituti di istruzione, musei o archivi, istituti per il patrimonio cinematografico o sonoro ed emittenti di servizio pubblico aventi sede negli Stati membri. Per la qualificazione di un’opera come “orfana” ènecessario che da parte delle biblioteche e degli altri istituiti indicati venca fatta una ricerca diligente, passando al setaccio le fonti di informazione per ciascuna categoria di opere o fonogrammi. Le opere orfane possono...

Relazione annuale sui brevetti depositati nel 2013 nei principali uffici

L’importanza dei brevetti è confermata

E’ stata pubblicata la relazione sui depositi effettuati negli Uffici IP5. L’IP5 comprende i 5 Uffici nazionali in cui si deposita il maggior numero di domande e sono: l'ufficio europeo dei brevetti (EPO), l'ufficio brevetti giapponese (JPO), l'ufficio coreano della proprietà intellettuale...

ESAME ACCELERATO PER I BREVETTI IN ISRAELE

Accordo firmato tra Ufficio Brevetti Europeo e Ufficio brevetti Israeliano

L’ufficio Brevetti Europeo ha firmato un programma di Patent Prosecution Highway (PPH) con l'Ufficio Brevetti di Israele che consente il trattamento accelerato delle domande di brevetto a partire dal gennaio 2015. Il programma prevede procedure di esame dei brevetti più rapide per consentire agli inventori provenienti da Europa e Israele di ottenere brevetti in modo più rapido ed efficiente, favorendo quindi l’innovazione. L'Ufficio Brevetti Europeo ha recentemente firmato accordi simili con gli uffici brevetti di Canada, Messico e Singapore. Tutti e quattro i programmi pilota inizieranno il 6 gennaio 2015. I nuovi programmi di procedura accelerata con Israele, Canada, Messico e Singapore seguono la scia di un ampio programma PPH per favorire l’innovazione avviato nel gennaio 2014 dai...

I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano "prodotto editoriale".