english langue
lingua italiana

biotecnologie | Biotecnologie

Fondi per l’innovazione nel campo delle biotecnologie

Bando EuroTransBio

La scadenza per la presentazione delle domande per il bando di finaziamento per supportare progetti transnazionali di innovazione industriale in tutti i campi applicativi delle biotecnologie è il 30 gennaio 2015! Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione 4 milioni di euro. Il bando è riservato ai progetti di sviluppo sperimentale e ricerca industriale realizzati da soggetti italiani in collaborazione con almeno un altro soggetto europeo appartenente ad...

Decimo bando EuroTransBio

Previsti 4 milioni di euro a disposizione dei progetti transnazionali di innovazione industriale nelle biotecnologie

Dal 7 al 30 gennaio 2015 è possibile richiedere le agevolazioni previste dal decimo bando EuroTransBio che mette 4 milioni di euro a disposizione dei progetti transnazionali di innovazione industriale in tutti i campi applicativi delle biotecnologie. È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 5 gennaio 2015 il relativo decreto ministeriale. Il bando è riservato ai progetti di sviluppo sperimentale e ricerca industriale realizzati da soggetti italiani in collaborazione con almeno un altro soggetto europeo appartenente ad una delle seguenti regioni: Austria, Finlandia, Germania, Regioni delle Fiandre e della...

Corte di Giustizia Europea, brevetti e biotecnologie

Brevettabilità di una tecnologia di produzione di cellule staminali

Con sentenza del 18/ dicembre 2014 (C-364/13) la Corte di Giustizia Europea ha stabilito che: “Un organismo non in grado di svilupparsi in essere umano non costituisce un embrione umano ai sensi della direttiva sulla protezione giuridica delle invenzioni biotecnologiche. Pertanto, le utilizzazioni di un organismo del genere a fini industriali o commerciali possono essere, in linea di principio, oggetto di brevetto.” Di conseguenza, “spetta al giudice del rinvio verificare se, alla luce delle conoscenze sufficientemente comprovate e convalidate dalla scienza medica internazionale partenoti umani, come quelli oggetto delle domande di registrazione nel procedimento principale, abbiano o...

IFIB2014 Partnering Event

Forum a Genova sulla Biotecnologia Industriale e Bioeconomia

Lo Studio Karaghiosoff e Frizzi parteciperà all’evento organizzato da Unioncamere Liguria e Camera di Commercio di Genova, in collaborazione con Assobiotec, Innovhub SSI e Italian Biocatalysis Center in calendario i prossimi 25/26 settembre 2014 presso il Palazzo della Borsa di Genova.. IFIB ha l’obiettivo di fare incontrare ricercatori, imprese, consulenti impegnati nei diversi settori che interessano la bioeconomia e le biotecnologie industriali: dal biomedicale all’agro-alimentare, dall’energia, alla chimica, fino ai principi attivi, all’ambiente e all’agricoltura. Si tratta di un evento unico per le imprese e i centri di ricerca interessati a conoscere le opportunità offerte in questi settori.

Corte di Giustizia Europea: brevettabilità di una tecnologia di produzione di cellule staminali

Presentazione delle conclusioni dell’Avvocato Generale

Il 14 luglio 2014 presso la Corte di Giustizia dell’Unione Europea l’Avvocato Generale Villalon ha presentato le sue conclusioni nella causa fra la International Stem Cell Corporation (ISC) ed il Comptroller General of Patent britannico riguardante la brevettabilità di un metodo per la produzione di cellule staminali umane pluripotenti da ovuli non fecondati attraverso partenogenesi. Ai sensi della direttiva comunitaria sulla protezione delle invenzioni biotecnologiche il corpo umano, nei vari stadi del suo sviluppo, non è brevettabile. Le utilizzazioni di embrioni umani a fini industriali o commerciali non sono brevettabili. Nel corso della procedura di brevettazione è stato obiettato che le invenzioni di ISC non sono brevettabili in virtù dei criteri stabiliti dalla Corte di Giustizia nella precedente sentenza Brustle-Greenpeace secondo cui il concetto di “embrione umano” include anche ovuli...

I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano "prodotto editoriale".